Tenebrionidi

Tenebrio molitor, Tribolium castaneum, Tribolium confusum

Alla famiglia dei Tenebrionidi (Tenebrionidae) appartiene il maggior numero di Coleotteri dannosi alle derrate alimentari: ne sono note, infatti, oltre 100 specie nocive in tutto il mondo. Questi insetti si alimentano per lo più di detriti o di materiali di origine vegetale in via di decadimento, anche se talune specie presentano costumi predatori. Solitamente di piccole dimensioni (anche se esistono specie discretamente voluminose), sono tutti caratterizzati da adulti di colore bruno rugginoso, per lo più molto cupo, talvolta nerastro.
Particolarmente diffusi in Italia sono l’Alfitobio (Alphitobius diaperinus), il Gnatocero cornuto (Gnatocerus cornutus), il Tenebrione mugnaio (Tenebrio molitor) ed il Tribolio delle farine (Tribolium castaneum e Tribolium confusum), tutti comuni infestanti delle industrie alimentari ed in particolare di magazzini, mulini, panetterie e pastifici.

Su questo sito utilizziamo strumenti di prima o terza parte che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.