Il topo più diffuso nelle nostre abitazioni è il Mus musculus, il cosiddetto topo domestico.
Il ratto grigio comune (Rattus norvegicus) ed il ratto nero (Rattus rattus) sono altre due specie. Tutte e tre queste specie comprendono numerose sottospecie. A prima vista i ratti sono più grandi, i topi domestici più piccoli.

Un altro modo per distinguere la differenza tra topi e ratti, è verificare gli escrementi. Quelli dei topi sono lunghi 5 mm mentre quelli dei ratti arrivano anche a 20 mm.

Perché i topi in casa sono pericolosi

Un’infestazione causata da roditori può risultare pericolosa perché:

  • rosicchiano i fili elettrici causando guasti elettrici all’impianto di casa
  • sono vettori di diffusione di malattie come la leptospirosi, la salmonellosi, la rabbia e la peste
  • infestano tubazioni
  • rilasciano in giro escrementi e urina, contaminando l’ambiente e gli alimenti
  • danneggiano mobili e oggetti vari
  • possono sporcare e lasciare un odore persistente davvero sgradevole

I topolini comuni preferiscono vivere nel verde. Si possono avvicinare alle case se non trovano dei nemici naturali e se sono alla ricerca di cibo. Rosicchiano tutto ciò che trovano, tra cui legno, cartoni e cavi elettrici anche per costruire la tana.

Topi e ratti sono portatori di malattie sia per l’essere umano che per i nostri animali domestici e possono essere trasmesse sia attraverso le loro deiezioni sia come vettori (come per esempio le pulci dei ratti). Ecco perché questo è il motivo fondamentale per cui dobbiamo tenere lontani questi infestanti.

Qualsiasi superficie o alimento della nostra casa potrebbe essere contaminato da escrementi di topi e ratti, mettendo a serio rischio la nostra salute. Tra le malattie trasmesse dai roditori ricordiamo la Leptospirosi e la Salmonella.

Topi in casa: come riconoscerli

Ecco i primi segnali di presenza di un’infestazione da topi:

  • rumori sulla copertura dell’abitazione
  • rumori nelle pareti o nella rete di tubazioni
  • guasti elettrici a causa di fili elettrici rosicchiati
  • confezioni di cibo e bevande danneggiate
  • presenza di escrementi e urine con odori sgradevoli; più si notano in un luogo più è probabile che ci sia il nido nelle vicinanze

Il cibo è la prima cosa che attrae il topo pertanto è importante la pulizia di tutte le superficie della cucina. Un altro accorgimento da tenere è prestare attenzione a non lasciare confezioni di prodotti alimentari in giro e senza un buon sigillo. Fondamentale è inoltre collocare i rifiuti all’interno di un bidone chiuso e posizionarlo all’esterno con sacchetti ben chiusi.

Come non fare entrare i topi in casa

Ratti e topi possono entrare da una semplice apertura, anche piccolissima. Questi animaletti sono molto flessibili e riescono ad intrufolarsi anche dalla fessura che si crea tra porta e pavimentazione. È importante controllare tutte le fessure dell’abitazione e sigillarle in modo tale da rendere il più difficile possibile l’accesso dei topi in casa.

A volte trovare quale sia questa apertura è piuttosto complesso. I nostri consigli:

  1. Controllare bene le chiusure ed i telai di porte e finestre
  2. Sigillare tutti i fori delle murature
  3. Tenere la casa sempre pulita, senza lasciare cibo sui ripiani della cucina (è buona consuetudine tenere gli alimenti ben chiusi) ed evitare di lasciare cibo per animali in casa o in giardino nelle ciotole.
  4. Chiudere le fessure delle pareti interne
  5. Conservare i rifiuti, sia in casa che fuori casa, in contenitori e bidoni perfettamente chiusi perché i topi sono attratti dall’odore degli scarti del cibo
  6. Se in giardino si ha il compost, fare in modo che sia ben lontano da casa
  7. Mantenere i giardini puliti e in ordine, tagliando i prati di frequente
  8. Eliminare le cataste di legno o quanto meno non tenerle nelle vicinanze delle porte


Offriamo la consulenza e gli strumenti per combattere le infestazioni di topi e ratti nelle abitazioni

I topi sono veloci e hanno paura dell’uomo. Solitamente si rifugiano in luoghi piccoli e poco accessibili.
Una volta avvistato un topo in casa, che solitamente si muove lungo il perimetro di una stanza, per prima cosa si dovrà capire dove si è rintanato: guardare dietro i mobili, sotto il lavello e negli angoli più nascosti della casa.

L’intervento include il posizionamento e l’installazione di dispositivi di monitoraggio per uso interno in comodato d’uso realizzati in robusto materiale plastico resistente agli urti e dotate di apertura speciale con chiave di sicurezza. I nostri tecnici provvedono all’inserimento e all’accurato fissaggio delle esche attrattive all’interno dei contenitori, prevenendo così accidentali dispersioni e l’eventuale ingestione da parte di bambini o animali domestici.

Un’ottima alternativa soprattutto in ambiente domestico è la collocazione di postazioni contenenti collante posizionate lungo i percorsi abituali dei roditori: queste trappole permettono la cattura dell’infestante all’interno della stessa, evitando problematiche legate all’igiene e alla sicurezza dell’ambiente. Questo metodo è utile in caso di pochi individui infestanti in un’area confinata.

Nel caso di infestazioni particolarmente estese, i nostri tecnici sono a disposizione per consigliare la tecnica migliore per la risoluzione del problema.

Hai problemi di topi in casa? Richiedi un intervento ora.

Su questo sito utilizziamo strumenti di prima o terza parte che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.